Torna al Blog

I nostri Partners: la cura del parco di VIVO Residence è affidata all’esperienza e alla professionalità di Linea Verde!

È finalmente sbocciata la primavera, le piante hanno ripreso a germogliare, i primi timidi fiori fanno capolino riempiendo di colori i nostri giardini.
Come ogni anno questo miracolo si ripete, ma per noi di Crema Costruzioni questa volta è più speciale.

i nostri giardini

Il giardino e parco giochi del Vivo Residence sta esplodendo in tutto il suo splendore e quello che più commuove sono i volti felici e sereni dei bimbi che giocano; il loro vociare è musica. È la vita che scorre gioiosa.
Come speravamo lo spazio verde si sta trasformando in un luogo di condivisione, i bimbi imparano a stare insieme e gli adulti a conoscersi. Credo sia molto importante, in un epoca come la nostra di individualismo così profondo, creare delle aree d’incontro nelle quali i telefonini e il lavoro lasciano momentaneamente il posto a serene conversazioni.

il parco

tuttiTutto questo è reso possibile anche grazie all’esperienza e alla dedizione del nostro super giardiniere Diego Pietrbon di Linea Verde. Diego e la sua squadra si prendono infatti cura di tutte le aree verdi comuni del Residence VIVO e, con dedizione e passione, seguono e tengono in ordine piante, aiuole e alberi del parco.

vialetto

Linea verde oltre ad essere specializzata nella progettazione di giardini e terrazze, ha un Garden Center a Fontane di Villorba molto rifornito e un negozio on line visitabile a questo indirizzo lineaverdeonline.it
Siamo orgogliosi di lavorare in sinergia e con passione con partner come Linea Verde e vorremmo invitarvi ad apprezzare dal vivo la bellezza del parco, delle aree comuni e degli appartamenti del Residence VIVO. Per prenotare un appuntamento contattateci al 0422 440 704 o scriveteci a info@cremacostruzioni.it

Visita la pagina delle nostre Proposte!

Pubblicato il 4 maggio 2018 alle 12:54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*