Torna al Blog

Un regalo inaspettato

In questi giorni di difficile reclusione, in cui le ore passano lentamente e tutti stiamo imparando a dare al tempo un valore diverso, ho ricevuto un regalo inaspettato.

Cristina, la pittrice che da tempo con le sue opere dona un’anima alle nostre case e a quelle dei nostri amici, mi ha inviato le foto della sua ultima opera.

Ancora una volta il sapiente uso delle sabbie, dei colori della natura, la tangibile matericità, la capacità di intrappolare la brillantezza del sole con la polvere d’oro e di rame mi ha toccato nel profondo.

I suoi dipinti hanno il potere di rapirci e portarci lontano.

A volte, in modo scherzoso, le dico che sono sempre in dubbio su quale sia la vera opera d’arte perché Cristina, oltre a dare un nome alle sue creazioni, offre sempre una personale spiegazione. Quando le ho chiesto il nome di questo nuovo quadro, la sua risposta è stata: “Spade: sono spade che si incontrano, pronte per un duello come avviene ogni giorno nella nostra vita”.

Quali parole potrebbero essere più vere ed attuali oggi?

Valentina Pastrolin

Pubblicato il 5 maggio 2020 alle 09:51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*