Torna al Blog

Corsi e ricorsi

È proprio vero che tutto torna… quando penso a questa frase mi vengono in mente gli abiti che portava mia mamma, che per anni mi sono sembrati obsoleti, superati, e adesso sono tornati e di moda ed è bello poterli ritrovare e riutilizzare con qualche semplice modifica.
Lo stesso accade nelle nostre case: boiserie, arazzi e decori che un tempo arricchivano le pareti di ville, chiese e palazzi vengono rivisitati in chiave contemporanea per dare personalità e carattere alle abitazioni di oggi.
Abbiamo sostituito gli stucchi con materiali più leggeri, maneggevoli ed economicamente più accessibili; le boiserie sono tornate di gran moda e ce ne sono davvero per tutti i gusti. Gli arazzi hanno lasciato il posto a carte da parati con i più svariati decori, che richiamano alla memoria pareti invecchiate dal tempo, ci portano in giungle inesplorate o semplicemente rievocano disegni del passato con una nuova e più moderna tridimensionalità.
Quando i clienti mi chiedono soluzioni che al momento sembrano insolite mi soffermo spesso a pensare, colpita dalla sensibilità di alcune persone che, più e prima di altre, percepiscono alcuni bisogni. Mi spiego: per molto tempo le case per essere di tendenza, “da rivista”, dovevano essere il più minimaliste possibile, il bianco era sovrano e gli oggetti, pochi e preferibilmente di design; soluzioni che, a mio modesto avviso, quasi mai lasciavano trasparire qualcosa di personale.
Oggi si sta andando nella direzione opposta, la casa è ritornata ad essere un luogo accogliente, il colore sta riprendendo possesso degli ambienti e gli oggetti ricordano molto spesso la storia della famiglia, i materiali sono tornati il più naturali possibile ed il legno la fa da padrone in pavimenti e mobili. Le superfici lucide, asettiche non esercitano più il fascino che avevano alcuni anni fa.

Finalmente ci siamo riappropriati delle nostre case, che non sono più dei negozi da esposizione, ma luoghi accoglienti, conviviali, dove non tutto è al posto giusto. E anche se alcuni soprammobili stridono con il resto dell’arredamento sono comunque perfetti, perché per noi sono importanti ricordi.

Valentina Pastrolin

Pubblicato il 19 maggio 2020 alle 09:45

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*