Torna al Blog

Come arredare una parete bianca

Che cos’è una parete bianca se non  una tavolozza per un artista?

Quando penso a come darle anima mi si affollano mille idee ed a fatica devo dare loro un ordine e priorità .

o

A volte la soluzione la trova il cliente stesso esprimendo un desiderio o semplicemente parlandone insieme.

Tutte le volte che posso amo darle un’identità inserendo del verde con una semplice struttura in metallo o delle mensole che creino un reticolo ordinato sulla mia superficie o viceversa un piacevole ordine sparso.

Le nostre piante saranno sempre in trasformazione rendendo dinamico qualche cosa che per sua natura sarebbe statico e sempre uguale.

Ci sono specie ricadenti che non hanno bisogno di molte cure e danno un’enorme soddisfazione.

parete verde

Altra soluzione, forse la più scontata, è lavorare con la pittura e non intendo semplicemente il colore, ma le texture. Ci sono effetti che simulano delle micro righe tinta su tinta o un madras con una tridimensionalità che se ben illuminata ottiene un effetto strepitoso ,in realtà è semplicemente pittura stesa in un modo particolare.

Non sono da trascurare gli effetti metallo che hanno addirittura le asperità del metallo stesso, sfido chiunque a non pensare di aver posato una lastra di acciaio corten o rame ossidato o ancora resine, marmorini rivisitati che sembrano cemento industriale appena usciti da una fabbrica.

cemento

acciaio corten e rame ossidato

Negli ultimi anni si è imposta prepotentemente la carta da parati , anche questa ha assunto una connotazione nuova personalizza lo spazio con disegni ed effetti davvero rivoluzionari.

I supporti sono cambiati a volte viene stampata su fibra di vetro e  usata anche per consolidare pareti a rischio.

texture

carta da parati

Così è nata, in seguito al terremoto dell’Aquila, la nuova carta della ditta inkiostro bianco per consolidare le pareti pericolanti ed evitare di rivestirle con teli anonimi ma riproducendo l’immagine di com’era il palazzo sottostante.

E perché no se si ha un pavimento in legno risalire anche lungo la parete creando una boiserie a tutta altezza? È vero si rischia l’effetto baita, ma se ben contestualizzata scalda tantissimo l’ambiente rendendolo molto naturale e zen.

parete di legno

Negli ultimi tempi ho riscoperto le pietre, ci sono dei marmi che non hanno nulla da condividere con il concetto o forse ricordo che tutti noi abbiamo di un elemento freddo, duro austero. Oggi con le nuove lavorazione assumono morbidezza, matericità e tridimensionalità.

Ci sono pietre che come di incanto ci portano ad una foresta fatata dove le radici sono rimaste intrappolate creando decori che solo la natura sa fare, ma se mi trovo in casa di una coppia giovane o che ama azzardare perché no dipingere una grande parete lavagna che dia la possibilità ad ogni componente della famiglia di esprimere un pensiero, scrivere un messaggio o più banalmente la lista delle cose da fare o comperare, con l’immensa soddisfazione di depennare ogni volta che una cosa va fatta o farsi lasciare qualche messaggio dagli amici?

IMG_4078

Io ne appena realizzata una a casa mia e non vedo l’ora di poterci scrivere sopra. Anche un grande specchio aiuta, soprattutto nel dilatare lo spazio e ricordare a tutti noi di fare un sorriso quando ci si passa davanti.

Credo che potrei annoiarvi all’ infinito, ma per me la casa è una vera passione e penso che ogni angolo, ogni singola parete vada amata e pensata con il rispetto che le si deve.

Valentina Pastrolin
Interior Designer

Pubblicato il 21 novembre 2017 alle 09:42

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*